Accordo soggetto-predicato: regole generali

In inglese, come in italiano, un soggetto singolare richiede una forma verbale singolare; un soggetto plurale, un verbo al plurale. Questa regola non pone particolari problemi, salvo forse nei casi specifici elencati di seguito. In linea generale, più soggetti collegati dalla congiunzione and si accompagnano a un verbo al plurale. Tuttavia, quando due o più elementi sono percepiti come una singola unità, anziché come soggetti separati, il verbo andrà coniugato al singolare:
Isolation and proliferation of cells are two essential steps of any cell culturing method. Isolating and proliferating cells is standard practice in cell culturing.
Soggetto e predicato possono essere separati da espressioni quali along with, as well as, besides eccetera. Tali espressioni sono ininfluenti ai fini dell’accordo, che va fatto con il soggetto della frase principale:
This suggests that the vaccine-induced neutralising antibody, along with cellular immunity, offers protection against HIV-1 infection or disease. The applicant, as well as the committee members, receives a copy of the report.
In questo secondo esempio, la presenza di un soggetto plurale nell’inciso potrebbe indurre erroneamente ad accordare il predicato al plurale. Per evitare errori di questo tipo, la frase può essere riformulata così:
The applicant and the committee members receive a copy of the report. The applicant receives a copy of the report, and so do the committee members.
Quantità, distanze e cornici temporali richiedono un verbo al plurale quando intese come elementi discreti e un verbo singolare quando intese come un’unica entità.
Culture time has traditionally been 5 to 6 days, but recently it has been shown that 48 hours are sufficient. Forty-eight hours is usually a sufficient incubation time for many cell cultures.
Nel caso dei sintagmi preposizionali che indicano porzioni di un insieme (a third of, a majority of, half of, some of), l’accordo va fatto con il sostantivo che segue la preposizione, anche se questo formalmente non coincide con il soggetto della frase:
A majority of the species surviving the pasteurization step were recovered after incubation at 42 °C.
Un discorso a parte merita il pronome none seguito da preposizione (none of the patients), che letteralmente significa nessuno di. Secondo alcuni linguisti, none of andrebbe sempre accordato al singolare in quanto starebbe a indicare not one. Altri tuttavia citano i numerosissimi esempi di accordo al plurale presenti nelle fonti sia storiche che contemporanee, invitando ad accordare il pronome in base al contesto. In attesa che la questione si definisca, parebbe consigliabile optare per un accordo al singolare: sebbene non vi sia un consenso unanime sull’esclusività di tale soluzione, la sua liceità non viene contestata. Riferimenti Kolln, Gray, Salvatore, Understanding English Grammar, Pearson, 2015