Uso dei tempi verbali

Il verbo è una componente frasale fondamentale perché esprime l’azione eseguita dal soggetto, la situa cronologicamente e ne indica il completamento o la progressione. È dunque importante che l’autore sia consapevole delle implicazioni che conseguono da precise scelte coniugative. Le informazioni ricavabili da un verbo sono di due tipi: cronologiche e relative alla compiutezza e alla durata dell’azione. In linguistica si parla rispettivamente di tempo e aspetto.
These results indicate that Ser 1179 is functionally important for NO release.
I verbi “indicate” e “is” indicano che l’azione si svolge al momento presente (informazione temporale) e ha una durata illimitata (informazione aspettuale).
Most of the research on enzymes as feed additives has involved poultry.
L’uso del present perfect (has involved) indica che l’azione, cominciata nel passato, prosegue nel presente. Il linguaggio accademico usa in prevalenza tre tempi verbali: presente semplice, passato e present perfect. Il presente è usato per fare riferimento a nozioni generali:
Yeast cells of mating type α excrete a sex factor which inhibits cell division and deoxyribonucleic acid replication
interpretare risultati:
These data have implications for vaccine design because they indicate that it is possible to achieve robust antibody responses to moderate doses of antigens
e suggerire la necessità di ulteriori studi:
Further studies are needed to determine the optimum dose and duration of therapy for this treatment.
Il passato semplice è impiegato per riportare un qualsiasi evento avvenuto in precedenza e interamente concluso:
In their study, Murray et al found that the SD was reduced in diabetic patients without the usual cardiovascular signs of autonomic neuropathy.
Il present perfect si usa con riferimento a eventi recentemente conclusi:
Recently, it has been shown that TGF-P is a strong inhibitor of proliferation in many primary or secondary cell cultures
e ad azioni avvenute in un tempo indefinito:
Many studies have focused on the role of low-density lipoproteins as pivotal factors in the evolution of atherosclerotic lesions.
Dato che implica un’azione ancora valida al momento attuale, il present perfect potrebbe anche essere sostituito con il presente:
Most research on Treg has involved approaches to totally remove them and then observe the rapid development of various forms of autoimmunity and chronic inflammatory bowel disease. Most research on Treg involves approaches to totally remove them and then observe the rapid development of various forms of autoimmunity and chronic inflammatory bowel disease.
La prima formulazione stabilisce un collegamento con il passato e fa presagire un cambiamento di prospettiva: proseguendo con la lettura si scoprirà magari che gli autori intendono illustrare un nuovo approccio. La seconda versione presenta un dato di fatto e di per sé non annuncia alcun mutamento situazionale: il testo potrebbe proseguire descrivendo le osservazioni ricavate con gli approcci accennati oppure la frase potrebbe fare da introduzione a una rassegna della letteratura. Riferimenti: Swales, Feak, Academic Writing for Graduate Students, Ann Arbor, University of Michigan Press, 2004