La progressione tematica lineare

La struttura tematica scandita dall’ordinato alternarsi di tema e rema prende il nome di progressione tematica lineare. In questa struttura, il rema rappresenta l’elemento dinamico della frase, quello che consente l’avanzamento del flusso informativo; viceversa, la posizione tematica è associata a scarso dinamismo, essendo la sua funzione quella di ancorare le nuove informazioni a un contesto noto o inferibile. La coesione del paragrafo è data dal susseguirsi di elementi nell’ordine dato-nuovo, in cui la nuova informazione (rema) di una frase diventa informazione nota (tema) in quella successiva. Tale struttura è talmente pervasiva che in linguistica si parla di known-new contract o contratto dato-nuovo:
The writer has an obligation, a contract of sorts, to fulfil expectations in the reader, to keep the reader on familiar ground. The reader has every right to expect each sentence to be connected in some way to what has gone before, to include a known element. (Koll, Gray, Salvatore, Understanding English Grammar, pag. 301)
Rispettando questa scansione, all’inizio della frase compariranno gli elementi informativi noti mentre l’elemento di novità si sposterà alla fine; la posizione finale diventa dunque il punto in cui si concentra l’attenzione del lettore, quello deputato a contenere le informazioni più importanti. Il mancato rispetto del contratto inficia pesantemente la coesione dell’intero paragrafo, come apparirà evidente dall’esempio che segue:
[1] Tiny gold particles can easily slip through cell membranes, making them good candidates to deliver drugs directly to target cells. [2] One way of achieving this involves using endocytosis. [3] During endocytosis, the plasma membrane of the cell forms a pocket around the particle. [4] A membrane-enclosed bubble, or vesicle, containing the ingested material forms when the pocket closes and then separates from the inside surface of the plasma membrane.
Le frasi [1]-[3] presentano la progressione tema-rema lineare esplicitata sopra; nell’ultima frase, invece, l’informazione nuova compare al principio, mentre la posizione finale, quella in cui ci si aspetterebbe di trovare l’elemento più importante, è occupata dall’informazione già nota dalla frase [3]. L’organizzazione tematica in [4] non solo rompe la coesione del paragrafo ma crea anche ambiguità , in quanto a livello grammaticale sembrerebbe che sia la vescicola a separarsi dalla membrana plasmatica, mentre tecnicamente il verbo separates è riferito alla tasca, la quale, a separazione avvenuta, diventa vescicola. Una riformulazione alternativa che rispetti la coesione può essere la seguente:
[1] Tiny gold particles can easily slip through cell membranes, making them good candidates to deliver drugs directly to target cells. [2] One way of achieving this involves using endocytosis. [3] During endocytosis, the plasma membrane of the cell forms a pocket around the particle. [4] The pocket closes and then separates from the inside surface of the plasma membrane to form a membrane-enclosed bubble, or vesicle, containing the ingested material.
Nella sua nuova struttura, la frase [4] ripristina il contratto con il lettore, spostando pocket in posizione tematica e riportando l’informazione saliente a fine frase, dove ci si aspetta di trovarla. Riferimenti: AAVV, The Oxford Companion to the English Language, Oxford University Press, 2012 Koll, Gray, Salvatore, Understanding English Grammar, Pearson, 10° edizione, 2015